Trattamento del cancro alla prostata: fasi della malattia, metodi di terapia farmacologica e chirurgica, rimedi popolari

L'oncologia della ghiandola prostatica ha quattro fasi, dopo aver determinato quale sia il tumore al momento, il medico seleziona il trattamento appropriato per il cancro alla prostata. Le neoplasie maligne crescono relativamente lentamente. Possono rimanere piccoli per anni, ma, come qualsiasi tipo di cancro, sono pericolosi e formano metastasi. Soprattutto gli uomini di età avanzata sono soggetti a questa malattia, quindi dopo 50 anni è necessario sottoporsi all'esame di un urologo.

Cos'è il cancro alla prostata?

Un tumore maligno che si sviluppa dalle cellule della prostata si chiama carcinoma o carcinoma della prostata. Per capire quanto sia pericolosa questa malattia, è necessario capire cos'è la ghiandola prostatica. Questo organo si trova negli uomini nella zona pelvica. A causa del fatto che la prostata occupa la superficie intorno all'uretra, la sua crescita, provocata dal cancro, provoca un malfunzionamento dell'uretra.

La ghiandola prostatica è coinvolta nella produzione di sperma, aumenta la loro vitalità. Inoltre, l'organo svolge un ruolo importante nell'attuazione della funzione sessuale, quindi l'oncologia della prostata può influire negativamente sulla vita di un uomo. I fattori di rischio per il cancro sono: ereditarietà, stile di vita, vecchiaia, malattie a trasmissione sessuale e scarso sistema immunitario. Inoltre, le cause del disturbo possono essere:

  • prostatite;
  • squilibrio ormonale;
  • danno cellulare batterico;
  • adenoma prostatico;
  • dieta squilibrata.

Il cancro alla prostata può essere curato?

Il carcinoma della prostata cresce lentamente, colpisce i vasi e le terminazioni nervose che controllano la funzione sessuale e la minzione. La terapia tempestiva aiuterà a dimenticare la malattia per sempre. Se lo stadio del cancro è già definito e viene prescritto il trattamento, il paziente ha la possibilità di liberarsi completamente della malattia, ma solo in assenza di metastasi. I metodi di trattamento del carcinoma prostatico in ciascun caso possono essere determinati solo dal medico curante. Le fasi avanzate della malattia senza una terapia adeguata spesso portano alla morte.

Trattamento del cancro alla prostata

La scelta delle tattiche per il trattamento attivo dell'oncologia dipende dallo stadio del carcinoma prostatico, dalle dimensioni del tumore, dall'età del paziente e dallo stato di salute. Gli uomini anziani con malattie cardiache, polmoni, vasi sanguigni e malattie croniche sono spesso informati sulla gestione in attesa, come la chirurgia può causare più danni al corpo rispetto al cancro stesso. Per prevenire l'intensificazione della crescita del tumore, gli ultrasuoni (ultrasuoni) e le analisi del PSA (antigene prostatico specifico) devono essere eseguiti ogni sei mesi.

Gli specialisti distinguono 4 fasi del cancro. Sulla base di ciò che il paziente è ora, il medico prescrive il trattamento:

  1. Il primo e il secondo non si manifestano con sintomi speciali, il paziente potrebbe anche non sapere di avere una ricaduta della malattia. Il tumore si trova vicino alla prostata, un medico può rilevarlo durante l'esame. Il trattamento del primo stadio prevede la rimozione della prostata prima dell'inizio della metastasi, l'uso della medicina tradizionale e l'uso della radioterapia.
  2. Il secondo stadio prevede l'uso della prostatectomia laparoscopica. Se l'intervento chirurgico è controindicato per il paziente, il trattamento del carcinoma prostatico di 2 ° grado senza intervento chirurgico consisterà in brachiterapia e radiazioni.
  3. La terapia per il tumore allo stadio 3 viene sviluppata in base all'aggressività del tumore. Tipicamente, il trattamento prevede chemioterapia, chirurgia e radioterapia. Una caratteristica di questo stadio è la presenza di metastasi nelle ossa.
  4. Spesso allo stadio 4, il medico può rilevare metastasi nel fegato, nei polmoni, nel pancreas, nel cervello. Il trattamento prevede la rimozione chirurgica, l'emosorbimento, la plasmaferesi, la trasfusione di sangue. È impossibile sbarazzarsi completamente della malattia in questa fase.

Trattamento del cancro senza chirurgia

Quando a un uomo viene diagnosticato un cancro alla prostata, dovrebbe discutere con un urologo tutte le opzioni per il trattamento primario. Insieme alla terapia farmacologica, per ridurre la progressione del cancro, è necessario attenersi a una dieta speciale, che comprende latticini, pollo, pesce, frutta, verdura, fegato, spinaci. Se il paziente ha controindicazioni all'intervento chirurgico, il medico può consigliare di utilizzare i seguenti metodi alternativi:

  • brachiterapia (temporanea e permanente);
  • criochirurgia;
  • la radioterapia;
  • radioterapia a distanza;
  • impianto di semi radioattivi;
  • immunoterapia del cancro;
  • la chemioterapia;
  • terapia ormonale;
  • osservazione.

Trattamento farmacologico

Gli ormoni sessuali maschili colpiscono un tumore della prostata ingrossato. Una maggiore concentrazione di androgeni porta ad un aumento del cancro. La terapia ormonale aiuta a rallentare la diffusione del cancro, anche in una fase avanzata. I seguenti farmaci sintomatici sono usati per alleviare i sintomi della malattia:

  • Omnic. Il farmaco migliora la minzione.
  • Vibramitsin. Agente antibatterico efficace.
  • Analgesici: paracetamolo e diciclofenac.
  • Lyrics. È usato per trattare il dolore neuropatico.

Per ripristinare le funzioni del corpo, rafforzare il sistema immunitario, vengono spesso utilizzati medicinali patogeni:

  • Veroshpiron. Antagonista dell'aldosterone.
  • Aspirina. È usato per inibire la sintesi di prostaglandine.
  • Immunomodulatori (talidomide).

La base del trattamento del cancro alla prostata sono i farmaci ormonali:

  • Flutamide, Bicalutamide, Nilutamide. Questi fondi devono essere bevuti 3 volte al giorno. Gli effetti collaterali dei farmaci sono rari e non richiedono l'interruzione del trattamento.
  • Alfaradin. Il farmaco prende di mira le particelle alfa sulle metastasi nel tessuto osseo, riducendo il numero di fratture patologiche.
  • Mitoxantrone. Gruppo antimetabolita di antracicline sintetiche. Il farmaco viene somministrato per via endovenosa. Effetti collaterali: nausea, perdita di capelli, debolezza, vomito.

Testectomy

Tale intervento chirurgico come l'orchiectomia o la rimozione testicolare interrompe la produzione di testosterone, riduce il tasso di crescita della formazione maligna. Il trattamento viene preferibilmente effettuato dopo aver eseguito una biopsia della ghiandola. Tale intervento chirurgico non è considerato difficile, l'operazione si svolge in un ospedale. L'orchiectomia viene eseguita sotto l'influenza dell'anestesia o con l'aiuto dell'anestesia epidurale. I vantaggi dell'utilizzo del metodo sono:

  • riabilitazione rapida;
  • non un alto rischio di complicanze;
  • cure ambulatoriali;
  • basso rischio di effetti collaterali.

Gli svantaggi dell'operazione sono:

  • rischio di aumento di peso;
  • disturbi ormonali, specialmente quando vengono rimossi due testicoli;
  • diminuzione del desiderio sessuale.

Radioterapia

L'esposizione ai raggi X a un tumore si chiama radioterapia. Grazie a questo intervento, la capacità di dividere le cellule tumorali è compromessa. La resezione transuretrale della radiazione della prostata viene effettuata utilizzando un acceleratore lineare. Questo dispositivo distribuisce la radiazione neurale al tumore e ai linfonodi per fermare la diffusione delle cellule patologiche in tutto il corpo.

Il corso di radioterapia è prescritto in 3 o 4 fasi. La durata di tale trattamento va da 2 mesi a un anno. La procedura è indolore, richiede solo 15 minuti, dopo di che il paziente deve riposare per 2 ore. È prescritto solo per tumori di grandi dimensioni con metastasi, perché l'irradiazione colpisce le cellule sane, provocando effetti collaterali negativi. Gli svantaggi della radioterapia sono l'elevata sensibilità del sangue all'esposizione alle radiazioni. I vantaggi dell'operazione sono:

  • la vitalità cellulare anormale diminuisce;
  • alta efficienza.

Crioterapia

Il congelamento della prostata o la criochirurgia sono caratterizzati da un breve periodo di recupero, da una perdita di sangue minima e da meno dolore. L'essenza della tecnologia è l'uso del congelamento di un'area specifica del tessuto. In questo caso, i gas criogenici vengono erogati ai tessuti utilizzando sonde sottili introdotte attraverso la pelle. La tecnica del congelamento è associata ad un alto rischio di impotenza, ma la crioterapia presenta numerosi vantaggi:

  • breve periodo di ricovero;
  • il rapido recupero aiuta un uomo a tornare rapidamente a uno stile di vita normale;
  • la sindrome del dolore è leggermente espressa.

Brachiterapia

Un metodo alternativo di radioterapia nelle fasi iniziali del carcinoma prostatico è la brachiterapia. L'essenza del trattamento è che sotto il controllo dell'ecografia nella ghiandola prostatica c'è un'ondata di granuli radioattivi iodati. Grazie a questo processo, nella neoplasia viene generato un elevato rapporto di radiazione e i tessuti vicini non vengono quasi colpiti. L'operazione di iniezione della capsula dura un'ora. La brachiterapia ha i seguenti vantaggi:

  • basso tasso di recidiva;
  • un piccolo spettro di reazioni avverse;
  • alto livello di efficienza;
  • mantenere la funzione sessuale;
  • bassa percentuale di complicanze;
  • riabilitazione rapida;
  • la possibilità di ripetere la procedura.

Chemioterapia

L'uso di farmaci con tossine che agiscono sulle cellule in divisione si chiama chemioterapia. Questo metodo aiuta a influenzare selettivamente il nucleo e la membrana della cellula infetta, causando la distruzione. La chemioterapia viene eseguita al 3o e 4o stadio, quando il tumore inizia a metastatizzare. Tale trattamento non è consigliabile utilizzare prima, perché ha molti effetti collaterali (perdita di capelli, nausea, affaticamento). Gli agenti chemioterapici più comuni sono: Paclitaxel, Doxorubicin, Extramustine.

La chemioterapia per il carcinoma della prostata è un regime di trattamento personalizzato per ogni paziente. Solo un medico può scegliere il tipo, il dosaggio e il metodo di somministrazione del farmaco. La chemioterapia in compresse viene usata raramente a causa della bassa efficacia. I farmaci vengono somministrati per via orale o endovenosa. Il corso di chemioterapia dura da 5 mesi a un anno, durante il quale il ciclo di trattamento viene ripetuto più volte.

Viroterapia

Il moderno metodo di trattamento del cancro è la viroterapia, che prevede l'uso di virus che distruggono efficacemente le cellule infette, rendendo più facile per il paziente combattere le formazioni. Il rimedio più promettente, secondo gli esperti, è Rigivir, che aiuta a fermare la crescita del tumore e attivare l'immunità. Il farmaco è prescritto nelle prime fasi. Pro dell'uso della viroterapia:

  • i virus nella preparazione non toccano le cellule sane;
  • mancanza di gravi effetti collaterali;
  • il farmaco è considerato accessibile ai pazienti;
  • facilità d'uso;
  • esposizione sicura;
  • l'effetto del farmaco aumenta l'immunità del corpo.

Operazione

La prostatectomia radicale è un metodo di trattamento chirurgico del cancro, durante il quale il paziente viene asportato in anestesia generale per asportare la prostata e i tessuti circostanti se il tumore si è già diffuso all'esterno del corpo. La rimozione radicale dura da 2 a 4 ore, spesso l'operazione è prescritta per i pazienti di età inferiore ai 65 anni a causa di possibili complicazioni. Il chirurgo esegue un'incisione nell'addome inferiore o nel perineo durante una prostatectomia. Attraverso di esso, lo specialista rimuove completamente la ghiandola.

Inoltre, la prostatectomia laparoscopica è considerata una procedura chirurgica tradizionale. Questa operazione è considerata la più parsimoniosa. Il paziente ha 3 piccole incisioni nell'addome inferiore. Attraverso uno introducono una videocamera in miniatura, attraverso gli altri - strumenti con cui viene eseguita la rimozione della neoplasia. L'osservazione avviene attraverso il monitor. vantaggi:

  • nessuna grande cicatrice;
  • la probabilità di infezione è ridotta;
  • periodo di recupero più rapido;
  • lieve perdita di sangue.

Trattamento del cancro alla prostata con rimedi popolari

L'oncologia della prostata può essere superata con l'aiuto della medicina tradizionale. Allo stesso tempo, nelle prime fasi del cancro, è efficace usare le erbe con un effetto lieve; più tardi - hai bisogno di potenti funghi velenosi ed erbe che distruggono il tumore. Qualsiasi trattamento deve essere concordato con il medico. Le ricette più popolari:

  • Tè con anguria. Questo strumento purifica il corpo dalle tossine, aiuta con le malattie della vescica e nelle prime fasi del cancro. Per cucinare, hai bisogno di 2 cucchiai di semi di anguria, che devono essere riempiti con 500 ml di acqua bollente. Dopo che il brodo si è raffreddato, deve essere filtrato e bevuto per 10 giorni, 2 tazze.
  • Per curare il cancro, la soda comune viene spesso utilizzata come soluzione all'interno. Devi iniziare con un quinto di un cucchiaino, per finire con mezzo cucchiaio in un bicchiere d'acqua.

Prospettiva

La diagnosi precoce della malattia aiuta lo specialista a scegliere le giuste tattiche di trattamento o misure preventive. Di norma, la prognosi per i malati di cancro dipende dallo stadio in cui si trovava la terapia. I pazienti che si sono rivolti al medico sul primo sopravvivono nel 90% di 100. Per il secondo, questo indicatore è dell'80%, per il terzo e il quarto - 40 e il 15%. Il trattamento nella fase 4 è quasi impossibile, molti pazienti raramente riescono a vivere più di sette anni dopo una terapia prolungata.

Attenzione! Le informazioni presentate nell'articolo sono solo indicative. I materiali dell'articolo non richiedono un trattamento indipendente. Solo un medico qualificato può fare una diagnosi e dare raccomandazioni per il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Guarda il video: Il mio medico Cancro alla prostata : le nuove terapie (Aprile 2020).