Psicologia familiare

I matrimoni moderni stanno finendo sempre più con il divorzio. Ciò è collegato non solo al progresso economico, a causa del quale la famiglia ha smesso di essere un modo di sopravvivere: una ragazza può provvedere a se stessa e un uomo può organizzare la vita personale. Avere figli fuori dal matrimonio o una famiglia incompleta non è più censurato dalla società e la procedura di divorzio è più semplice che mai. Pertanto, la psicologia delle relazioni familiari come una scienza che considera i problemi della famiglia, così come i modi per preservarla, è diventata particolarmente rilevante.

Fasi di sviluppo delle relazioni familiari tra marito e moglie

Le relazioni familiari non sono uno stato statico, ma un processo in continua evoluzione. Crisi, conflitti: la stessa componente dell'amore o del rispetto. Qualsiasi sviluppo è impensabile senza abbandonare le vecchie forme e regole, quindi i coniugi devono essere preparati al cambiamento. Ogni coppia attraversa diverse fasi delle relazioni, ognuna delle quali dura diversi mesi o anni:

  1. Periodo d'amore o "bouquet di caramelle". Questo è il momento in cui un uomo e una donna cercano di conquistarsi l'un l'altro e, influenzati dalla passione, tendono a idealizzare, nutrono grandi aspettative riguardo alla vita familiare. Gli svantaggi della seconda metà non si notano affatto o sono percepiti di parte. Un ruolo significativo è dato ai dati esterni, al comportamento, allo stato pubblico di un partner.
  2. Coinvolgente o lappante. La coppia vive insieme da un po 'di tempo e le priorità, i valori della vita e gli interessi di tutti vengono alla ribalta. Incoerenze su questi temi mettono i due in una posizione di confronto, litigi e conflitti sono un compagno frequente nelle relazioni. Se un uomo o una donna non sono in grado di accettarsi e capirsi, il divorzio è inevitabile.
  3. Compromessi. Se la coppia ha superato con successo la fase precedente, arriva il momento di stabilire relazioni familiari stabili. Ciò non garantisce sempre la soddisfazione di entrambi i partner, come il compromesso nella famiglia viene raggiunto in diversi modi (uguaglianza, sottomissione, umiltà, pressione, ecc.) - ogni coniuge sceglie e svolge un ruolo adatto a tutti in un modo o nell'altro.
  4. Ordinario e ordinario. A poco a poco, le relazioni familiari perdono passione, diventano prevedibili. La noia nella comunicazione è pericolosa quanto l'esplosione delle emozioni sulle precedenti. I coniugi si stancano l'uno dell'altro, perdono il senso di continuare le relazioni familiari e iniziano a cercare avventure sul lato.
  5. Famiglia matura. Se un uomo e una donna hanno superato con successo i primi 4 livelli, arriva il momento di relazioni familiari consapevoli che non si basano sempre sull'amore. Spesso il cemento di tali relazioni è il rispetto reciproco, l'esperienza di superare comuni difficoltà, interessi comuni (compresi quelli materiali), nonché la paura della solitudine.

Crisi in famiglia

La crisi della vita familiare è una inevitabile transizione verso un nuovo ciclo di relazioni. Non è necessario aver paura di questo, ma prepararsi, imparare a fare concessioni e assumersi la responsabilità vale la pena se si ha un obiettivo di salvare la propria famiglia. Gli specialisti distinguono diversi periodi di relazioni familiari:

  • Il primo anno di vita familiare - ha luogo la formazione e l'instaurazione dei confini interni ed esterni della famiglia, la macinazione dei caratteri e delle abitudini dell'uomo e della donna.
  • Dal 3 ° al 5 ° anno - di norma, in questo momento appare il primo figlio, il problema abitativo viene risolto, viene acquisita una proprietà costosa congiunta. La riallocazione di ruoli (coniuge-genitori), nuove responsabilità, una nuova responsabilità. L'amore si sviluppa in un'amicizia o un'abitudine.
  • Dal settimo al nono anno - i bambini sono cresciuti, tutto si è "sistemato". Vi è affaticamento reciproco, sazietà nel sesso e abitudini di condivisione, un senso di routine nella vita quotidiana e nella comunicazione, delusione per le aspettative che non sono state realizzate.
  • Dal 15 al 20 ° anno: i bambini crescono e si separano dalla famiglia dei genitori, una carriera raggiunge un certo picco. Si ha la sensazione che tutto sia stato raggiunto, non è chiaro dove andare avanti. Questo periodo spesso coincide con una crisi di mezza età in un uomo o una donna (40 anni), che crea anche incertezza su ulteriori relazioni.

Adulterio (Perché i coniugi si tradiscono)

Il tradimento può accadere in qualsiasi fase delle relazioni familiari. Occasionalmente, una banale attrazione fisica con una combinazione di bassi principi morali (quando il desiderio di godere "qui e ora" supera il senso del dovere familiare verso la moglie) diventa la causa del tradimento di un uomo. Tuttavia, più spesso, fattori come:

  • insoddisfazione sessuale o noia a letto;
  • insicurezza, la necessità di riconoscere la loro attrattiva agli occhi del sesso opposto;
  • mancanza di intimità spirituale, solitudine spirituale quando "non c'è nessuno con cui parlare";
  • violazione dello spazio personale, necessità di sentirsi liberi;
  • tensione in famiglia, necessità di rilassamento psicologico, necessità di alleviare lo stress;
  • necessità di protezione: la famiglia non è la parte posteriore, uno dei partner non sente stabilità (in denaro o sentimenti) e sta cercando di trovarlo dalla parte.

Se una persona riceve tutto il necessario nelle relazioni familiari (amore, rispetto, soddisfazione sessuale, riconoscimento, comprensione, cura, riposo fisico e morale, stabilità), non nasce il desiderio di cercare qualcuno dalla parte. Non tutti sono in grado di perdonare il tradimento, ma cercare di prevenire un simile giro di eventi è compito di entrambi i coniugi.

Come costruire una relazione di fiducia?

Una famiglia forte è sempre opera di un uomo e di una donna, perché per costruire una relazione di fiducia e mantenere un matrimonio per molti anni, l'amore da solo non è abbastanza. Rispetto e capacità di scendere a compromessi: queste sono le chiavi principali della felicità della famiglia. Un altro segreto della psicologia delle relazioni felici è che non dovresti cercare di evitare i litigi familiari, perché è quasi impossibile, è meglio imparare come risolvere correttamente i conflitti. Gli specialisti in psicologia delle relazioni familiari forniscono i seguenti suggerimenti per coloro che vogliono tenere unita la famiglia:

  • mostra il tuo amore il più spesso possibile (se non in parole, poi in azioni);
  • non cercare di rifare l'anima gemella: questa è la pressione che prima o poi verrà accettata con ostilità;
  • non confrontare il tuo coniuge con nessuno: ogni persona è individuale;
  • non tacere sui problemi che ti riguardano (la tua metà, molto probabilmente, non sa cosa c'è nella tua testa e giocare al silenzio è un vicolo cieco).

Se si trattava di una lite, gli psicologi consigliano di ricordare:

  • non c'è bisogno di generalizzare e ricordare vecchie lamentele;
  • dì solo quello che stavi per dire (specificare);
  • frenare le emozioni (una parola offensiva pronunciata in fretta viene ricordata a lungo);
  • saper perdonare.

Video: perché c'è un conflitto nel matrimonio?

Comprendere la psicologia del conflitto familiare è il primo passo per risolverlo. Dopo aver visto questo video, imparerai a conoscere il background psicologico delle difficoltà familiari. Il punto di vista e la consulenza di esperti ti diranno come capire il tuo partner durante il periodo di crisi, cosa fare per superare con successo i conflitti nelle relazioni familiari.

Attenzione! Le informazioni presentate nell'articolo sono solo indicative. I materiali dell'articolo non richiedono un trattamento indipendente. Solo un medico qualificato può fare una diagnosi e dare raccomandazioni per il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Guarda il video: 14 - Psicologia delle relazioni familiari - Valeria Ugazio (Aprile 2020).