L'uso di acido ossalico

Questa sostanza si trova in natura spesso sotto forma di ammidi, sali, isomeri liberi, eteri. Un altro nome di elemento è l'acido etanedioico, scoperto all'inizio del XIX secolo e la questione dei benefici e dei danni dell'elemento è ancora rilevante. La maggior parte delle proprietà ha un effetto positivo, ma a volte possono essere attivati ​​processi negativi.

Cos'è l'acido ossalico?

L'elemento fu sintetizzato per la prima volta nel 1824 da Friedrich Weller. L'acido ossalico è un elemento che viene anche chiamato acido ethandiico tra gli scienziati e appartiene alla categoria degli acidi organici (dibasici). In natura, puoi trovare una sostanza sotto forma di potassio, ossalati di calcio o uno stato libero. La sostanza è ampiamente usata nella vita di tutti i giorni, nella scienza, nell'industria alimentare, in agricoltura e si trova in molti prodotti che le persone usano ogni giorno.

Formula di acido ossalico

La scoperta di questa sostanza ha influenzato notevolmente tutta la chimica organica, ha permesso di effettuare nuove scoperte. I sali di acido ossalico sono chiamati ossalati. Sono divisi in molecolari, acidi, medi. La maggior parte di essi non si dissolve in acqua, ma se si utilizza acido puro, si mescola facilmente con esso. Degli ossalati, solo i metalli alcalini e i sali di magnesio possono interagire con il liquido. La formula strutturale della sostanza è la seguente: UNOOSS.

Ottenere acido ossalico

L'estrazione di questa sostanza è generalmente necessaria per scopi industriali, domestici o scientifici. L'ottenimento di acido ossalico viene effettuato per ossidazione dello zucchero con acido nitrico in presenza di un catalizzatore per la reazione del pentossido di vanadio. Di seguito verrà anche presentato un elenco di quali prodotti contengono ossalati, che si trovano ancora in tutte le piante. Vengono utilizzati i seguenti percorsi di produzione:

  1. Effettuando in presenza di V2O5 l'ossidazione di glicoli, carboidrati, alcoli mediante acido solforico.
  2. In presenza di Pd (No3) 2 o PdCl2, l'ossidazione di etilene o acido nitrico.
  3. Il formiato di sodio intermedio è ottenuto da monossido di carbonio e idrossido di sodio. Se viene riscaldato, si ottiene ossalato di sodio, che rilascia acido ossalico in uno stato acidificato.

Proprietà dell'acido ossalico

La scoperta di questo elemento ha interessato molte aree, a partire dal suo uso nella vita di tutti i giorni, per finire con l'apicoltura. Il sale di acido ossalico ha proprietà chimiche e fisiche. Ognuno di essi può essere applicato per raggiungere obiettivi specifici nell'industria tessile, nella produzione chimica e nel cibo. Si distinguono le seguenti proprietà della sostanza:

  1. Fisico. È una sostanza igroscopica, cristallina incolore. Può dissolversi parzialmente in etanolo (alcool), acqua ed è inodore.
  2. Chemical. C'è una caratteristica negli acidi dicarbossilici: si influenzano reciprocamente, il che facilita il processo di dissociazione. Uno degli acidi più forti di questa specie ossalica, supera significativamente i suoi omologhi in forza.

L'uso di acido ossalico

Gli usi più comuni di questa sostanza sono lo sbiancamento e la pulizia. L'uso di acido ossalico aiuta a rimuovere la ruggine, quindi la maggior parte di candeggina / detergenti contiene questo composto chimico. È ampiamente usato per ammorbidire, purificare l'acqua, fa parte dei prodotti per la pulizia di lavandini, servizi igienici e ha un effetto disinfettante. Circa il 25% della produzione viene utilizzato come erba per la tintura nelle industrie tessili e in cuoio. L'acido può essere usato come reagente per la chimica analitica.

Secondo gli standard di qualità, il diidrato di questa sostanza viene utilizzato per processi di sintesi organica, decalcificazione di metalli, ruggine, sbiancamento con microscopia di sezioni. La soluzione con una frazione di massa del 3% viene utilizzata dagli apicoltori per sbarazzarsi della zecca parassita. La sostanza in questione ha un effetto battericida sul tratto digestivo, è coinvolta nel metabolismo. Nel corpo umano, devono essere ingeriti 20-30 mg al giorno, la dose massima consentita è di 50 mg. Se questa soglia viene superata, compaiono sintomi di sovradosaggio. L'acido carbossilico viene utilizzato per:

  • amenorrea;
  • infertilità;
  • sanguinamento;
  • emicranie;
  • menopausa atipica;
  • infestazioni elmintiche;
  • intestino pigro;
  • tubercolosi cronica;
  • sinusite, sinusite;
  • all'impotenza;
  • infezioni intestinali;
  • dolori reumatici;
  • clamidia, tricomoniasi.

Non bisogna dimenticare che un consumo eccessivo può causare l'interruzione dell'assorbimento del calcio. Per questo motivo, all'interno degli organi del sistema genito-urinario possono formarsi calcoli di ossalato. Le lesioni dannose passano attraverso i dotti urinari, macchiando di nero a causa del sangue, ferendo la mucosa. Ciò porta a dolore acuto alla schiena, all'inguine, alla cavità addominale, allo scolorimento delle urine. Un sovradosaggio di una sostanza può causare:

  • vertigini;
  • la debolezza;
  • crampi allo stomaco;
  • mal di stomaco;
  • bruciore di gola, bocca, seni paranasali;
  • nausea.

Quali prodotti contengono

Ci sono due opzioni per produrre l'elemento: sintetico e nella distruzione del legno. Ci sono anche prodotti contenenti acido ossalico che molte persone usano quotidianamente nei loro menu. La percentuale dell'elemento è relativamente bassa, quindi un sovradosaggio è estremamente improbabile e non rappresenta un pericolo. Il contenuto è diverso, di seguito verrà fornito un elenco in cui i prodotti contengono acido in eccesso di 10 mg per 0,5 tazze.

  • rabarbaro;
  • zucchine;
  • spinaci;
  • carambole;
  • cime di barbabietola;
  • tè forte;
  • uva spina;
  • spinaci;
  • birra alla spina;
  • fagioli;
  • insalata;
  • arancia, lime, limone;
  • caffè istantaneo;
  • acetosa;
  • fichi;
  • cicoria;
  • porri;
  • fragole;
  • pomodori;
  • pasta al burro;
  • ribes rosso;
  • crusca di frumento;
  • verdure verdi;
  • prezzemolo.

Video: trattamento delle api con acido ossalico

Attenzione! Le informazioni presentate nell'articolo sono solo indicative. I materiali dell'articolo non richiedono un trattamento indipendente. Solo un medico qualificato può fare una diagnosi e dare raccomandazioni per il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.